TEMPO E DENARO

TEMPO E DENARO

Cosa ha più senso? Acquistare denaro spendendo tempo? Oppure acquistare tempo spendendo denaro? 


Le ricerche dicono che la maggior parte delle persone, per guadagnare di più, lavora più di quanto sarebbe necessario (e questo è vero indipendentemente dal reddito: ma naturalmente qui non sto parlando del problema, gravissimo, di chi il lavoro non ce l’ha, oppure ce l’ha ma è sottopagato e non basta per vivere: questo è un problema politico). 

Chi lavora tanto, troppo, chi occupa tutto il suo tempo lavorando, per guadagnare di più, sta acquistando denaro a danno del tempo (del tempo libero, libero dal lavoro), sta comprando denaro con il tempo. 

Chi lavora meno ore, e guadagna meno, sta comprando con il denaro tempo libero. 

Cosa ha più senso? Acquistare denaro con il tempo libero o acquistare tempo libero con il denaro? Cosa ci rende più felici? Il denaro o il tempo? 

La mia risposta si può intuire e non vale l’obiezione: che me ne faccio del tempo libero se non ho i soldi? L’obiezione non vale perché per godere DEL e NEL tempo libero, con attività che per noi abbiano senso e che ci colmino di gioia, non serve tanto denaro. 

Ancora una volta, allora, la conclusione sembra essere CARPE DIEM, cogli l’attimo, sappi vivere (anche) il presente (che non vuol dire che non si possa rinunciare a qualcosa oggi per qualcosa di più importante domani); carpe diem perché…TEMPUS FUGIT, il tempo fugge e il tempo perso non torna, è perso per sempre.


#counselingfilosofico #meditazione #mindfulness #attenzionealmomentopresente #carpediem #curadisé #consapevolezzadisé #starebeneconsestessi #starebeneconglialtri #ricercadisenso #felicità

TORNA AL BLOG